Avete mai sentito parlare del post wedding blues?

Si tratta della malinconia post matrimonio, che può colpire i neo sposi, soprattutto se ci sono stati grandi e tanto attesi festeggiamenti.

E’ il Washington Post ad aver pubblicato un articolo in merito a quella sensazione di vuoto, malinconia e depressione che può verificarsi a festa conclusa.

Secondo psicologi americani, le forti aspettative per il grande giorno, la grande euforia e l’emozione di vivere un momento così importante sono sentimenti tanto intensi da causare poi un senso di disorientamento e di cattivo umore.

In questi casi si parla appunto di post wedding blues. Al matrimonio, infatti, sono legati sogni, desideri, voglia di realizzarsi in ambito sentimentale e ambizione di costruire una propria famiglia. E’ normale quindi che una volta terminati i festeggiamenti delle nozze ci si troverà a fare i conti con la realtà.

C’è modo di reagire a questa sorta di sindrome post nuziale, innanzitutto pensando che fisicamente c’è un normale calo dell’adrenalina e del cortisolo che portano ad avvertire un senso di stanchezza.

Bisogna organizzarsi anche per affrontare i giorni successivi alla festa, ovvero il viaggio di nozze e i primi giorni in casa con l’inizio della vita a due, mantenendo sempre un pensiero positivo, proiettato al felice futuro che si sta aprendo.

E’ necessario poi trovare la felicità non solo nei momenti eclatanti della cerimonia e della festa, ma anche nei piccoli attimi quotidiani da condividere insieme giorno per giorno.

E poi non caricatevi di aspettative. La vita di coppia va vissuta mano a mano, col confronto, con la pazienza, la voglia di ascoltarsi e di affrontare le cose insieme.

Tutto questo vi aiuterà a trasformare la fine della festa nell’inizio di una bellissima avventura a due!