Il velo da sposa è un accessorio che non passa mai di moda.

Completa l'abito nuziale e avvolge di fascino e incanto la donna che si avvia all'altare.

Oggi, il velo, ha un valore puramente estetico ma non è sempre stato così; ripercorriamo brevemente la sua storia.

Nell'antica Roma altro non era se non un simbolo di augurio per la coppia; il flammeum, così veniva chiamato, leggero e di colore rosso o giallo a ricordare il fuoco, veniva indossato dalla sposa e teso sulle teste della coppia durante la cerimonia, nella convinzione che avrebbe protetto gli sposi.

Sopra il velo, veniva posta una coroncina di mirto e fiori d'arancio, testimonianza della vittoria della donna sulle tentazioni e simbolo di verginità.

 Se il significato cambia nel corso del tempo, non dobbiamo dimenticare che l'impiego di tale accessorio e la ragione del suo utilizzo sono differenti da cultura a cultura e da Paese a Paese.

Nel Medioevo il velo diventa di tanti strati di lino sovrapposti e viene fissato al capo con fili d'oro e perline; ancora una volta serve a proteggere la sposa dagli spiriti maligni e dal malaugurio.

Quando i matrimoni erano combinati dalle famiglie, serviva a coprire il volto della sposa che veniva, appunto, svelato solo a cerimonia officiata, dopo aver scongiurato il rischio di ripensamenti repentini e dell'ultimo secondo.

Il velo è un accessorio attualissimo ed è nel Novecento che diventa un ornamento soggetto alle tendenze della moda; tuttavia, non lo si dovrebbe indossare quando il matrimonio avviene in municipio e neanche quando la sposa ha più di trentacinque anni se ne dovrebbe fare uso.

Tra le varie tipologie ricordiamo:

- velo corto o velina. Il più corto;

- velo alle spalle. Perfetto su abiti dalle scollature ampie e generose;

- velo a gomito. Ideale per le spose minute e non troppo alte perchè sottolinea l'eleganza della figura;

- velo classico o valzer. Avvolge la sposa senza imbrigliarne i movimenti che restano fluidi e leggiadri come nel celebre ballo;

- velo cappella. Tocca e poggia sul pavimento. Imponente ed elegante è ideale su vestiti semplici e lisci;

- velo cattedrale. Maestoso, scenico e lunghissimo. Non dovrebbe superare i tre metri, necessità dell'aiuto di damigelle o paggetti.

Indossare il velo è tra i vostri desideri per il giorno delle nozze?