Sempre più spesso, si sente parlare di Shabby Chic, matrimonio shabby chic, arredamento shabby chic e shabby life ma non tutti conoscono veramente il significato di queste due paroline che fanno sempre più tendenza, soprattutto in fatto di matrimoni.

La verità è che lo shabby chic nasce come stile di arredamento, riguarda il design interno o l'architettura di interni... L'arredamento.

Lo stile shabby ruota intorno al recupero e il reimpiego, dopo il restauro, di vecchi oggetti. Mobili, arredi e accessori che si presentano come vissuti e usurati, rappresentano l'anima di questo stile.

Nasce nella campagna inglese, nelle grandi case in stile vittoriano, influenzato dagli arredamenti svedesi in stile gustaviano e da quello francese che fa capo ai castelli della Loira e anche allo stile shakers americano dove la semplicità trionfa.

Tutto questo come investe e condiziona il matrimonio?

Le nozze shabby chic sono romantiche, dal gusto retrò e soprattutto ecologiche.

Shabby significa trasandato, logoro, malandato ma non quando parliamo di matrimoni.

L'eleganza shabby è vintage, ricercata e eco friendly!

Vediamo ora come essere shabby chic con semplici accorgimenti:

Materiali riciclati o in ferro battuto e soprattutto il legno.

Colori: i colori che corrispondono meglio a questo stile sono il grigio chiaro, l'avorio, il beige e naturalmente il bianco!

Inviti: rigorosamente su carta antica, con stampe a fiori, inviate per posta e scritte a mano, così come a mano devono essere fatte e confezionate le bomboniere, a ricordare i prodotti che preparavano le nonne.

Bouquet: lavanda, c'è poco da aggiungere.

Decorazioni: candele di diverse forme e profumi, lanterne, fiori di campo, ortensie, rose, ghirlande, vecchi tavolacci di legno

Gli abiti degli sposi, in questo caso sono meno formali e più alternativi, nei colori e nei modelli.

Un matrimonio shabby chic e per coppie che hanno voglia di osare!